giovedì 16 ottobre 2008

Creatore sono io, creatore




Torniamo a proporvi pensieri e parole del pittore leccese
Edoardo De Candia (8 marzo 1933 – 6 luglio 1992) icona ed outsider dell'arte-vita


...L'eternità, per l'eternità, tutto si può permettere l'Artista, ogni cosa, la più assurda, la più fottuta. Tutto. Mi chiedi se so leggere? ...mi son dimenticato pure come si scrive. Ho fatto il Tarzan, io. Vivevo nella giungla. Nelle foreste, nei boschi, sulle spiagge. Ho fatto il Tarzan, adesso mi sono rincoglionito. Son diventato civile, adesso vivo in città. Sto con la gente. Me ne andavo in giro, vagabondando. Sono influenzabilissimo io?! Nessuno è influenzabile! Semmai, io influenzo gli altri! Adesso l'arte la faccio perché sono manovale, prima la facevo per passione, perché mi piaceva o ci godevo. La faccio automaticamente. Come un robò sono diventato. Un robò! Non creo più, non creo più! Son morto! Non creo più, non è più possibile. Sono morto. Lo spirito, l'anima. Mi hanno ammazzato questi coglioni! Mi fanno crepare. Non trovo più corrispondenza con la realtà! Chi sono? Io so, che mi corico la sera, mi addormento, mi alzo la mattina, mi sveglio, mi metto a camminare, poi rientro, poi mi corico, poi mangio. Era tutto diverso prima. Ero un dio prima, vivevo a contatto con la natura, col mare, coi boschi. Stavo bene sai? Son diventato cittadino, poco giuda! A mare ieri non ci sono potuto andare, l'altro ieri manco... non riesco più a fare il bagno, sento freddo quando arrivo al mare. Na merdata, no? Gli artisti tutti merdosi sono, pieni di merda e cacciano fuori sta merda e la fanno prolificare. Tutta l'arte è vita! Tu piglia una pianta, se non gli metti la merda come cazzo fa a crescere? Concimi! La concimi! E' la vita l'arte! Tutto hanno espresso gli artisti, soltanto che 'sti stronzi di borghesi, non lo vogliono capire. Non hanno mai capito l'arte. Gli artisti sono tutti incompresi. Io so, tutti mi piacciono. Io so Picasso e Michelangelo. Klee, Mirò, Braque. Io so il mistero. Tutti parassiti sono, vivono a spese degli artisti. Gli artisti creano e loro? Solo giudizi! Io do i quadri così, non prendo nomi, cognomi, indirizzi. Non li conosco. Non me ne frega! L'importante che mi diano diecimila lire. Il gusto estetico dominante è la frigidità e l'impotenza.Questo è il gusto, con il denaro. Io ho agito sempre come servo di Dio. Mi ha guidato sempre Dio. Sempre Lui, mi ha dato quello che volevo. Credo in un Dio supremo, misericordioso. Degli anni belli per l'arte, verranno. Civilizzatore è l'artista e l'arte è dominatrice dell'universo. Tutti artisti devono diventare. Vedrai! Tutti artisti saranno!

(1984, intervista a cura di Silvia Mangia)


Nessun commento: