mercoledì 27 febbraio 2008

Acqua e vetro


di Bianca Madeccia

Acqua

Io sogno

un indumento d'acqua
assolo di vetro
e nel mio sogno
le parole
golfo cristallino
acque pericolose e incerte
onda di seta
vela d'angelo spezzata
si tuffano
lacerando
in piena luce


Vetro


Madre
Dove son finite le tue parole di ieri?
Le ho lasciate entrare dentro di me
- grata -
acqua nella terra secca
Nulla
a parte quei pezzi di vetro
che stanno li' piantati da una vita.
Lo porto scritto in faccia
-Assolvimi Madre
perche' non ti somiglio -
E tu l'hai fatto Madre
Tu hai fatto piovere
le parole giuste
- Chi e' sano va via -


Nessun commento: