lunedì 13 agosto 2007

Questa mano sussulta!

Poesia inserita in "Graffi",
di g.


Non esiste la vita anallergica!
Testata su pelle di angioli e belle ragazze allevate
vacche del sole.

Qui lo senti questo motore
che come bacca tremula erompe e bagna mascelle.

Qui le poesie si sprecano su come si può amarsi nel giorno,
su come muore l’amore puro. Le vocali nella parola ferrovia
tremano al fischio passato, non conoscono riparo, buco caldo
talpe inette che mimano il volo. E io come loro vedi questa mano
sussulta! come piccolo sistema d’eliche!
Non sapremo quale vino guasterà delicate digestioni di giorni
se mai potremo dirci uniti in muscoli e giunture per essere pronti a gioire, perché la gioia non disperda ogni forza
e ci sparpagli nel vento..

Qui le curve delicate prendono a gonfiarsi di globi estranei
prendono a fuoriuscire dirottate navi
e con molto dolore, immaginando diversi i destini.

Nessun commento: