giovedì 16 agosto 2007







da “Curve di livello”

di Annamaria Ferramosca

Marsilio, 2005, Venezia

Mediterraneo

Marina Serra. *Assalto

di un’alba nitida, capace

di spingere i monti d’Albania

fin qui, sotto il balcone

Posso toccarli quasi

fianchi verdi e radici

intrecciate alle mie

Da costa a costa

scintillano di senso le correnti

lu rusciu de lu mare *

canta in mediterraneo

Potevo essere nata su quei monti

e mia madre avermi lavata nel canale d’Otranto

nutrita con zuppa d’alghe e filastrocche di Lushnje

potevo trovarmi in quella barca

così traboccante di speranza

che i fianchi non reggevano al rimorso


Mi trovo in quella barca, sono

albanese, pure

messapicagrecaegizialibica

il mio sangue è incontro d’onde

paziente e antico

( continua a mescolare

questo inascoltato mare )

* località sulla costa adriatica del Salento

* sciabordìo del mare ( dialetto salentino )

Nessun commento: