lunedì 2 luglio 2007

Se davvero devi...

Essenze

una poesia di Irene Leo
Avverto la positura
del vento,
quella capacità di curvare
gli animi ed ogni cosa inerte.
La sua possessività
è sulla mia pelle,
impigliata nei miei capelli.
In balia della sua volizione,
è la mia quiescente natura.
Respiro le entità che reca con sè
ritrovando esperienze
sottilmente familiari.
Ritraggo il cuore e rinchiudo
i miei pensieri lontano,
in un qualche angolo buio di me.
Un richiamo cadenzato alla memoria
m'è dato da ogni odore che s'insinua
nell'aria chiara e indolente.
E la mente vorrebbe spegnersi
vivendo di presenti e d'istinti
senza immaginario,
intrisa di concreta immediatezza.
Levigato dalle sue mani trasparenti,
il mio volto non resiste
e si lascia oltraggiare
da piccole correnti eoliche.
Ogni logica, così, naufraga lontano,
insieme a sorrisi,
pensieri, frenesie,
albagie,mutamenti.
Inutile opporsi,
l'irriverenza a poco servirebbe.
Ti imploro,
se davvero devi,
soffia forte vento,
spezza e spazza via ogni cosa,
perchè non rimanga più nulla,
più niente,
solo polvere, solo luce, solo ombre...
essenze.

Nessun commento: