domenica 8 luglio 2007

La combriccola dei lettori prende il largo

"Verso il largo"
Presidio del Libro Germinazioni
Giovedì 12 luglioOre 17.30Porto di S. Foca (Lecce)

I componenti del Presidio del Libro Germinazioni vi attendono per compiere insieme un atto poetico: "Verso il largo" è il titolo dell'iniziativa che, nata all'interno del Presidio, si propone di coinvolgere il maggior numero possibile di persone. Ci incontreremo sul molo di San Foca alle 17.30 di giovedì 12 luglio per leggere poesia (Borges, Neruda, Hikmet, Kavafis, Ghalazi, Rivieccio, Gibran, De Luca, Piumini) e lanciare così un messaggio di pace e speranza sul Mediterraneo. La nostra avventura continuerà in mare aperto: prenderemo il largo a bordo di un barcone simile a quelli utilizzati dai nostri pescatori fino a non molti anni fa e, da questa imbarcazione, affideremo alle correnti dieci piccole bottiglie di vetro sigillate con la ceralacca, contenenti ciascuna i versi di autori che hanno operato e operano con un occhio sul Mediterraneo. Chissà dove e fra quanto tempo i nostri doni toccheranno terra: l'intenzione è quella di intrecciare un dialogo con l'immaginario ma probabile lettore che ci aspetta sull'altra sponda.Abbiamo scelto questi componimenti tutti insieme, noi del Presidio Germinazioni, riunendoci settimanalmente per selezionare i poeti che ci sembravano cantare la possibilità di un mondo migliore. Non è stata un'impresa facile perché tutte le poesie che leggevamo si facevano amare: ognuna aveva in sé qualcosa di speciale, una piccola magia, un sogno che sarebbe stato bello affidare al mare. Non potendo moltiplicare all'infinito il numero delle bottiglie, abbiamo deciso di leggere ad alta voce sul molo e in barca anche le poesie che non si avventureranno fra le onde. Le poesie lette sono, in ogni caso, raccolte in venticinque libri che sono venticinque pezzi unici con i quali intendiamo raccogliere fondi da destinare a un progetto di solidarietà nell'area mediterranea.Nel corso dei nostri incontri di lettura, ci siamo anche interrogati sull'opportunità di compiere un atto poetico in un mare funestato da lutti e disperazione. Per molta gente, al giorno d'oggi, le acque del Mediterraneo sono sinonimo di conflitto e morte, ma questo non deve indurre in noi, che abitiamo in solide case sicure, la tentazione di chiuderci nella nostra cameretta, sordi a tutti i richiami della speranza. La poesia è speranza, è desiderio di spezzare attraverso la potenza della parola e del sentimento la catena di sangue che, purtroppo, tiene avvinto il nostro mondo.Basta guerre, - cantano i poeti - basta fragore d'armi e di scarponi chiodati! Noi ci saremo ad accogliere il loro messaggio e a diffonderlo al di là delle onde. E voi? I Presìdi del Libro è un'Associazione Culturale, nata nel 2002 dall'idea di otto editori pugliesi (Adda, Besa, B.A. Graphis, Cacucci, Dedalo, Laterza, Manni, Progedit) per promuovere il libro "dal basso". Pochi mesi dopo sono nate le associazioni del Piemonte, della Sardegna, dell'Emilia, della Campania. Dal 2003 l'Associazione si è progressivamente aperta a tutti coloro che, interessati a vario titolo alla lettura (insegnanti, studenti, bibliotecari, librai, enti locali, associazioni, professionisti, casalinghe…) hanno dato vita ad un numero sempre crescente di Presidi locali, distinti l'uno dall'altro per ispirazione, formazione, attività, campo d'intervento…, e che oggi proprio con le loro peculiarità costituiscono la ricchezza dell'Associazione nel perseguimento dei suoi obiettivi fondativi. Socia dell'Associzione Presidi del Libro è anche la Regione Puglia. La sede centrale è a Bari, presso la Biblioteca per la Cultura e le Arti Santa Teresa dei Maschi.
Germinazioni è un Presidio del Libro locale, nato nel 2006 da un'idea di Valentina Sansò e Teresa Ciulli nell'ambito del Centro Diurno del C.S.M. (Centro di Salute Mentale) del Dipartimento di Salute Mentale della Ausl di Lecce (Area Nord). Fino ad oggi, l'attività del Presidio si è concentrata sulla promozione della lettura dentro e fuori il Centro Diurno (basti ricordare l'iniziativa "Compagine, combriccola di lettori" ospitata dalla Libreria Ergot nell'aprile dello scorso anno), mirando ad arricchire e a far conoscere al pubblico la biblioteca di Aspiranti Libronari che, sorta all'interno del Centro Diurno, intende ora aprirsi alla cittadinanza.
Info: 328 9412237

Nessun commento: