martedì 8 maggio 2007

L' incanto delle macerie (i libri di Icaro)







[Rossano Astremo]

[...]

La lotta si compie su strade desolate,

la quiete è il nuovo rumore sprigionato dalla rivoluzione,

e capita di sentirsi impotente come un verme

schiacciato da suole di gomma sciolte al sole

mentre ci si aggrappa a schermi scheggiati che proiettano guerre,

che intonano immagini ludiche di terrore.

La lotta è avvolta in un panno di tela ben intessuto,

non basta rincorrere le ombre di Genova,

quando noi tutti credevamo possibile un mondo migliore,

ora di quei giorni rimangono indelebili il rumore di uno sparo

e la sagoma di un corpo fatto di carne, di sangue, di morte.

[...]

Nessun commento: